Intervista doppia a Mark Lyons e Dezmine Wells

 

Chi è il tuo mito nello sport?

MARK : Non ne ho uno, ma tre. Sono Michael Jordan, LeBron James e Dwayne Wade. Di loro amo il fatto che mettono sempre la vittoria al primo posto, per loro vincere è un obiettivo fondamentale. Amano giocare bene per far divertire ed emozionare il pubblico, fanno affidamento solo su loro stessi e non dipendono mai dagli altri.

DEZMINE : Sicuramente Muhammad Ali, un esempio per tutta la società e per le persone di colore. Era una persona di grande cultura e non ha mai avuto paura di dire quello che pensava.

Chi è il tuo mito nella vita?

MARK : Senza dubbio mia madre. Mi ha cresciuto da sola e unicamente con le sue forze. Se ora sono qui in Italia lo devo solo a lei che è stata la persona che mi ha educato nel modo giusto e che mi ha insegnato ciò che è giusto e ciò che è sbagliato.

DEZMINE : Anche per me mia madre, per tutti i sacrifici che ha fatto per me in modo che potessi avere successo nella mia vita. Le sono grato, è il mio eroe e la mia migliore amica.

La vacanza ideale per te: dove e con chi?

MARK : In una località dei Tropici, in compagnia della mia famiglia e dei miei amici. Le persone che mi fanno stare bene sono la mia compagna, mia madre, i miei amici, la mia compagna, mio figlio e mia figlia. Le persone che mi trasmettono amore e positività.

DEZMINE : In compagnia del mio nipotino! Mia sorella ha partorito a Washington D.C. e mi piacerebbe molto essere lì con loro. Il posto non conta, per me la vacanza ideale è dove c’è la mia famiglia.

Cosa conosci di Pesaro?

MARK : Della città ho già imparato ad apprezzare il cibo che è ottimo e anche la gente che è molto cordiale e simpatica. L’organizzazione del club è eccezionale, sono tutti molto disponibili con me e lo apprezzo molto. Amo Pesaro.

DEZMINE : È una bella città, l’Adriatico è fantastico, il cibo è ottimo, sono tutti molto calorosi e sono molto legati alla Vuelle. Amo l’Italia per la sua cultura.

Di’ qualcosa in pesarese…

MARK : In pesarese faccio fatica, ho imparato alcune parole in italiano che sono simili allo spagnolo e che quindi riesco a ricordare meglio.

DEZMINE : Andiamo sul difficile, riesco solo a dire poche parole, ma in italiano!

Se non fossi diventato un cestista, cosa avresti fatto nella vita?

MARK : Bella domanda, sinceramente non lo so ma sono sicuro che avrei fatto qualcosa che amo o forse anche l’imprenditore. Sicuramente avrei fatto un lavoro con grande passione.

DEZMINE : Mi sarebbe piaciuto essere imprenditore. Probabilmente avrei aperto una mia attività commerciale e avrei dato il mio contributo alla mia comunità e al suo benessere.

Cosa pensi di… Dez/ Mark?

MARK : Dez è un tipo ok, a posto. A parte gli scherzi, gli voglio un gran bene. Ci conosciamo da molto tempo, per me è come un fratello minore.

DEZMINE : Per me è come un fratello maggiore fin dai tempi della scuola: ero appena arrivato al college mentre lui era più grande di me e mi ha dato fin da subito molti consigli anche sul basket e così siamo diventati molto amici fin da quando ci siamo conosciuti 10 anni fa.

Il tuo genere musicale preferito?

MARK : Senza dubbio hip – hop e R&B. Mi piace sia la musica lenta che quella più movimentata.

DEZMINE : Hip – hop e afro.

Cosa fai durante le lunghe ore di viaggio quando vai a giocare in trasferta?

MARK : Mangio, guardo film e ascolto musica. Ma devo assolutamente avere qualcosa da mangiare, in modo che poi riesco ad addormentarmi più facilmente.

DEZMINE : Ascolto degli audiolibri: in questo periodo sto leggendo un libo molto bello che si intitola “The way of the superior man” e che spiega molto bene come chiunque di noi sia stimolato e spinto da qualcosa in modo da restare sempre concentrati su un obiettivo specifico. Il libro ti insegna come affrontare la vita sentimentale, quella familiare e su come utilizzare la meglio ciò che abbiamo dentro di noi per essere felici.

 

Ufficio Stampa VL

Pesaro, 10/05/2019

(Pubblicato sul Match Program n°15 #PesaroReggio)

Per leggere i Match Program VL clicca qui