Vuelle sconfitta nel finale a Trento (103-101) nella semifinale del Memorial Brusinelli. Sabato alle 18 sfida contro Reggio Emilia

 

Sconfitta sul filo di lana per la Vuelle: alla BLM Group Arena di Trento i biancorossi vengono battuti 103-101 dai padroni di casa della Dolomiti Energia Trentino, dopo aver condotto il match per quasi tutta la gara, arrivando a toccare un vantaggio di 21 punti. Il primo quarto si chiude con Pesaro avanti di 3 lunghezze (19-22), vantaggio che poi si dilata all'intervallo con i ragazzi di coach Galli che vanno al riposo sul +16 (35-51). Al rientro in campo la Vuelle mantiene il vantaggio ma al 24' un episodio chiave nelle sorti del match: dopo un acceso contatto tra Mockevicius e Hogue, il centro lituano viene espulso e la sua assenza sotto canestro si farà sentire fino alla sirena finale. Nel corso del terzo quarto la Dolomiti Energia ricuce in parte il gap e al 30' il tabellone è sul 74-84. 

Gli ultimi 10 minuti sono quelli decisivi: la Vuelle perde dopo pochi minuti la vena offensiva avuta fino a quel momento e Trento ne approfitta. Mian, Mezzanotte e Nikolic riportano i bianconeri avanti (97-96), Mezzanotte colpisce ancora ma capitan Ancellotti risponde subito per il 101-101 a 17" dal termine. Flaccadori realizza il canestro che vale la vittoria a 4" dalla fine, McCree prova a riportare la situazione in parità ma il suo tiro esce sul suono della sirena. Per la terza volta in altrettante uscite è lui il miglior realizzatore biancorosso con 31 punti in 31', seguito da un ottimo James Blackmon a quota 26. Domani, sabato 15 settembre, la Vuelle affronterà la Grissin Bon Reggio Emilia nella finale valida per il 3° e 4° posto, mentre la vittoria del Memorial Brusinelli se la contenderanno i padroni di casa e la squadra dello ZZ Leiden, vicecampione d'Olanda che ha sconfitto nel finale gli emiliani per 78-76.

Il direttore sportivo della Vuelle Stefano Cioppi a fine gara commenta il match: " Se avessimo perso una partita del genere in campionato, avremmo molto da rammaricarci. Per 32 minuti abbiamo dominato, per fortuna questa sconfitta arriva in precampionato e servirà ai ragazzi come ulteriore occasione per crescere. Cosa dobbiamo imparare da una partita come questa? Ad esempio dobbiamo capire meglio come gestire il ritmo per mantenere il vantaggio, stasera purtroppo non abbiamo gestito il margine che avevamo a nostro favore ma invece abbiamo continuato a giocare in contropiede. Dobbiamo migliorare anche in difesa, specie sul lato debole. Ovviamente l'espulsione di Mockevicius ci ha penalizzato molto. Abbiamo segnato 101 punti contro Trento, una squadra che ha una difesa tosta, ma noi abbiamo subìto troppi punti nell'ultimo quarto, su questo dovremo lavorare ancora. In attacco invece abbiamo un bel gioco di squadra che le nostre individualità riescono poi a finalizzare", ha spiegato Cioppi. Sul match che attende la Vuelle sabato contro Reggio Emilia, il ds biancorosso ha detto: "Si tratta di una buonissima squadra, hanno degli ottimi giocatori come Ledo, Butterfield, Gaspardo e Candi che spesso ci hanno fatto male. Sarà un altro test importante per capire quali sono i nostri limiti e per continuare a migliorare", ha concluso.

 

DOLOMITI ENERGIA TRENTINO - VUELLE PESARO 103-101 (19-22; 35-51; 74-84)

DOLOMITI ENERGIA TRENTINO : Lovett 5, Mian 12, Forray 8, Flaccadori 19, Mezzanotte 17, Kitsing 3, Voltolini ne, Doneda, Ladurner 3, Hogue 2, Jovanovic 26, Nikolic - Smrdelj 8 ALL. Buscaglia

VUELLE PESARO : Blackmon 26, McCree 31, Artis 16, Murray 7, Conti 2, Bonci ne, Tognacci, Ancellotti 4, Alessandrini, Monaldi, Zanotti 5, Mockevicius 10 ALL. Galli

Ufficio Stampa VL

Trento, 14/09/2018

Ph. Daniele Montigiani